Loading pp black 533b87cfd338eef8adc058952b8f834fb495f7d439c68cc5c683336f8b4b639b

Pensati con il cuore

Al via la seconda call della Fondazione Il Cuore si Scioglie

Dammi il cinque!

Dopo il successo della prima call, al via altri cinque progetti della Fondazione il Cuore si scioglie in collaborazione con Unicoop Firenze. Un’iniziativa vera, “pensata con il cuore”, come recita lo slogan della call, che vede la partecipazione attiva non solo dei progettisti chiamati in causa con i loro progetti, ma anche delle sezioni dei soci Coop che organizzeranno iniziative di promozione dei progetti, rendendoli il più possibile condivisi dalla comunità del proprio territorio. Tutte le idee, queste ultime come quelle della sezione precedente, riguardano obiettivi concreti, come dare un alloggio, ristrutturare uno spazio, realizzare un percorso formativo o dare un’opportunità di crescita a chi ne ha bisogno. L’obiettivo ultimo dell’iniziativa? Costruire una solidarietà sempre più partecipata e collaborativa, come spiega Giulio Caravella, consigliere della Fondazione: “Con questa campagna apriamo le porte al contributo di chiunque, anche di un singolo cittadino, che abbia una buona idea da proporre alle tante associazioni attive sul territorio toscano. Solidarietà e partecipazione sono le parole chiave, perché ai destinatari dei progetti sia offerta una rete di opportunità finalizzata alla loro autonomia e alla loro piena integrazione sociale”

Entriamo nei dettagli

Voglio fare il sarto È un training on the job di moda, taglio e cucito. Al centro dell’insegnamento ci sono 4 richiedenti asilo attualmente ospitati nei Centri di Accoglienza di Prato e Firenze. Nel loro Paese erano sarti, vogliono ripartire dall’inclusione e dalla formazione.

L’orto torto Attività agricola promossa dalla Caritas diocesana di Fiesole, sviluppata su un ettaro di terreno a 4km da Figline Valdarno. Non è un’attività qualsiasi, i suoi lavoratori sono persone che, per svariati motivi, si sono trovate ad affrontare momenti di difficoltà. Accoglienza vuol dire lavoro e speranza, grazie alla produzione di ortaggi biologici, un piccolo pollaio con galline da uova non desinate alla vendita.

Un fiore contro la violenza Il progetto del Centro Antiviolenza Artemisia offre a circa 35 donne percorsi e interventi focalizzati alla prevenzione di situazioni di violenza. Si tratta di consulenze materiali e psicologiche, perché l’otto marzo sia ogni giorno. 

La vita riprende con la casa di Alessandro Da una tragedia, come la perdita di un figlio, può nascere un meraviglioso progetto di crowdfunding. I genitori di Alessandro hanno deciso , con il sostegno del Progetto La Fonte, di ristrutturare la casa destinata al figlio sfortunato e trasformarla in un rifugio accogliente per due persone bisognose.

Una carrozzina per i malati di SLA Essere un malato di SLA vuol dire, soprattutto sul finire della vita, vivere in un carcere chiamato “corpo”. Con questo progetto, a cura del Team Deri SLA,  è possibile contribuire alla compravendita di una carrozzina completamente attrezzata e predisposta per il trasporto in sicurezza e in comodità di un malato SLA.

Condividi questo articolo