Pensiero alternativo

Progetti diversi dal solito, idee davvero fuori dal comune.

Si metta comodo

Potrebbe essere questo l’inizio di un dialogo immaginario con i più famosi inventori della storia. La questione più affascinante di tutto ciò che si cela dietro a una grande invenzione non è l’invenzione stessa, bensì l’intuizione che ha portato a essa. Non crediamo che tutto sia riconducibile a disperati studi o percorsi logici, c’è qualcosa di più. Vorremmo essere stati a tu per tu con Einstein per sottoporgli il test di Rorschach, oppure avremmo volentieri sottoposto Leonardo Da Vinci a una seduta ipnotica. Per chi, come la maggior parte di noi, è cresciuto con le nozioni di Edward De Bono e il suo Creatività e pensiero laterale (nonostante siano passati quasi 20 anni dalla prima stesura continua a essere illuminante…), entrare nei meandri della creatività è davvero affascinante quanto misterioso. Vorremmo andare oltre le sue nozioni e i suoi postulati che inquadrano il pensiero laterale come lo strumento dell’intuizione: “Il pensiero laterale è strettamente correlato alla creatività, ma mentre la creatività è troppo spesso solamente la descrizione di un risultato, il pensiero laterale è la descrizione di un procedimento… Il pensiero laterale riguarda la produzione di nuove idee. Esiste una curiosa nozione secondo cui le nuove idee avrebbero a che vedere con l’invenzione tecnica. Si tratta di un aspetto assai secondario della questione. Le nuove idee sono la sostanza del cambiamento e del progresso in ogni campo, della scienza all’arte, dalla politica alla felicità personale”.

I progetti della settimana si muovono esattamente verso questa direzione, sembrano storie uscita dal libro di Maurizio Mercurio La fabbrica delle idee: “Si è già vecchi quando non si risolvono i problemi con delle idee e non si dedica abbastanza tempo alla ricerca degli stimoli che le producono. Si sa, il lavoro quotidiano porta alla necrosi dell’immaginazione. Servono allora antenne per vedere oltre la propria esperienza. Servono stimoli continui e volontà ostinata per cercare il nuovo senza trattenersi nel piccolo cabotaggio sottocosta. Bisogna che prendiate il largo prima che la concorrenza vi sorprenda. Serve testosterone alla vostra immaginazione”.

Progetti della settimana

Come non fare caso alla genialità di un gruppo di studenti di elettronica e meccanica di un istituto di Ancona? Questi ragazzi con R4G hanno reso possibile l’impossibile: fare dell’apprendimento della matematica un divertimento, inventandosi un simpatico “insegnante robot” (progetto sostenuto da Fastweb con FastUp School). Sempre nell’ambito “scuola”, nasce il progetto Un giornalino digitale in tutte le scuole, con il chiaro obiettivo di rivoluzionare e migliorare il classico e obsoleto giornalino d’istituto. Ma genialità è anche scoperta, dando la possibilità a tutti di vedere cose in precedenza solo immaginate. Sapevi che l’allevamento delle renne in Scandinavia è molto diffuso? Con il progetto RHOYP una mostra fotografica sul tema, potrai vedere le immagini migliori di questa tradizione millenaria. Un’altra perla è riservata a chiunque voglia visitare Napoli e conoscere il capoluogo partenopeo con occhi diversi: è Napoli Esoterica.

A più di un mese dall’uscita di Smetto Quando Voglio Masterclass e del relativo lancio di una call con il sostegno di 01Distribution e Poste Italiane con Postepay Crowd ecco i 5 progetti scelti, destinati a far parlare di sé. Idee davvero innovative, di chi vuole “smettere” di perdere tempo. Scoprile qui!

Condividi questo articolo