Loading pp black 533b87cfd338eef8adc058952b8f834fb495f7d439c68cc5c683336f8b4b639b

16 motivi per gioire

Il 16 febbraio tiriamo le somme sul crowdfunding civico del Comune di Milano

Contro gli scettici

Ogni volta che un’Amministrazione dà vita a nuove iniziative, c’è chi storce il naso, chi pensa alla macchina burocratica italiana e alle sue falle o, ancora, chi è convinto del solito buco nell’acqua. Il Comune di Milano è diverso. Desideroso di ascoltare le esigenze dei propri cittadini si è messo in gioco, ha puntato forte sul crowdfunding civico. Ha consultato i progetti pervenuti, li ha selezionati con l’ausilio del nostro team, ha messo in moto il proprio ufficio stampa per promuoverli e aiutare i progettisti nella loro realizzazione. C’era attesa, sicuramente curiosità: quale sarebbe stata la risposta della città a progetti “provenienti dal basso”? È stato un boom! Ben 16 progetti cofinanziati sui 18 andati online, 333.136 euro raccolti online e 323.882 euro cofinanziati, per un totale raccolto di 657.018 euro.

Questi numeri non sono altro che la punta dell’iceberg di un’iniziativa che ha visto coinvolti numerosissimi attori sociali, dalle associazioni ai privati cittadini. Per fare un punto su quanto fatto di buono, in attesa di un’ulteriore call che speriamo possa avere inizio a breve, il 16 febbraio si terrà un incontro a Milano. Si parlerà di welfare, di coesione sociale, di risultati raggiunti e obiettivi futuri.

Viaggio tra i successi

Le campagne di crowdfunding, supportate dal Comune di Milano, non sono state entusiasmanti solo per i progettisti protagonisti, ma anche per Eppela. Come dimenticare SO Lunch? La piattaforma che mette in contatto chi è a casa all’ora di pranzo e cucina, con chi è fuori per lavoro. O, ancora, PomodOrti Urbani che prevede la riqualificazione dell’orto-giardino di Quarto Oggiaro dove coltivare comunità.  Con Child Explorer, invece, sarà possibile migliorare la qualità della vita dei bambini attraverso una smartwatch, un’app e un sistema di gamificaiton. Solo solo tre dei progetti di successo, scelti casualmente, ma tutti meritano i nostri complimenti e gli elogi di una comunità, quella milanese, in continua evoluzione. 

Condividi questo articolo