Loading pp black 533b87cfd338eef8adc058952b8f834fb495f7d439c68cc5c683336f8b4b639b

Un’iniziativa tira l’altra

Nuove opportunità di cofinanziamento su Eppela con 3 nuove iniziative.

Non solo business

In un’epoca in cui la ricerca della ricchezza e del benessere economico sono divenute un mantra per vecchie e nuove generazioni, prendono forma iniziative virtuose, capaci di fare rete, creare i presupposti per una crescita umana e d’impresa condivisa.

Chi può proporre un progetto di crowdfunding? È una delle domande più ricorrenti rivolte alla nostra customer. La risposta, essendo Eppela una piattaforma di crowdfunding reward-based, si concentra sulla bontà delle proposte per: qualità, originalità e fattibilità. In ogni ambito. Quello sul quale si concentra la Fondazione Il Cuore si Scioglie Onlus è la solidarietà. Per questo, dal 7 novembre, giorno di presentazione dell’iniziativa presso il Teatro del Giglio di Lucca, su Eppela è possibile proporre un progetto e ottenere il cofinanziamento della metà del budget. I temi interessanti, come si evince dalla pagina dell’iniziativa e divisi in 4 differenti call sono: povertà, emergenza abitativa, integrazione, violenza di genere. Perché, mai come in questa occasione, “la solidarietà è l’unico investimento che non fallisce mai” (Henry David Thoreau)

Idee fondate sul merito

A questa iniziativa si aggiunge l’impegno di due realtà territoriali che, da sempre, si distinguono per spirito d’iniziativa e forte volontà di far crescere la propria comunità di riferimento. Con +Risorse la Fondazione Sviluppo e Crescita CRT vuole formare giovani progettisti al crowdfunding, rivolgendosi a organizzazioni no profit che operano in Piemonte e in Val d’Aosta. Il perché di questa scelta lo spiega Massimo Lapucci, Segretario Generale della suddetta Fondazione, in un’intervista rilasciata a Pmi: “Il bando fa parte di un più ampio percorso che vede la Fondazione Sviluppo e Crescita CRT ed Eppela impegnate insieme nell’avvio di una prima fase finalizzata alla promozione della cultura del crowdfunding attraverso campagne ad hoc al servizio del territorio. Tra l’altro, coinvolgere i cittadini in prima persona nel sostegno di iniziative rilevanti costituisce per noi anche una significativa diretta misurazione del valore ad esse riconosciuto, oltre che un ottimo stimolo alla diffusione dei processi innovativi sul territorio.

L’ultima, in ordine di tempo, è l’iniziativa del Comune di Capannori in collaborazione con Unicoop Firenze, realtà conosciuta in tutta Italia per il suo essere virtuosa e vicina alle istanze dei cittadini. Il Comune cofinanzierà imprese “made in Capannori” che avranno raggiunto su Eppela il 75% del budget richiesto, fino a un massimo di 3mila euro. Queste le parole dell’Assessore di Capannori Lia Chiara Miccichè: "Siamo molto orgogliosi di aver creato questo meccanismo virtuoso con l’innovativa piattaforma di Eppela e con un’impresa importante come Unicoop. Dico che è virtuoso perché da una parte stimola il tessuto imprenditoriale a inventare nuove soluzioni in settori strategici per Capannori e per tutto il Paese, e dall’altra dimostra concretamente quanto l’amministrazione Menesini voglia creare nuove opportunità di finanziamento per aziende esistenti e per quelle che nasceranno dopo il crowdfunding. Oltre all’opportunità del finanziamento, infatti, grazie a Unicoop realizziamo anche la distribuzione dei prodotti targati ‘made in Capannori’, perché saranno presenti nei punti vendita Coop in un apposito spazio-vetrina. Questo è, dunque, un progetto che tocca varie fasi della comunicazione che si realizza compiutamente grazie alla filiera Eppela, Comune di Capannori e Unicoop".

Condividi questo articolo