Comics are back

Al via i Lucca Comics & Games 2016: tante novità allo stand Postepay Crowd

Un’edizione straordinaria

Anche quest’anno, come ogni anno, fumettisti, gamer, cosplay stanno invadendo le strade di Lucca per visitare i padiglioni della fiera del fumetto più importante d’Europa. Non è un anno come gli altri per diverse motivazioni, prima fra tutte il ritorno alla scrittura, dopo quasi dieci anni d’assenza, del padre di Dylan Dog, il celebre indagatore dell’incubo, Tiziano Sclavi.

Ma non è l’unica novità: quest’anno una nuova area è stata pensata per tutti gli amanti degli youtuber, un padiglione esterno alle mura e chiamato, per l’appunto, PalaYoutuber. È proprio qui che è presente lo stand PostepayCrowd di Poste Italiane: un’area interattiva di oltre 100 metri, dove provare giochi, incontrare e intervistare gli autori dei progetti, conoscere in anteprima i videogames del futuro. Tre sono i progetti lanciati in occasione dei Comics, tre idee da sostenere che raccontiamo nello specifico.

I fantastici 3

Detective Gallo è un’avventura punta e clicca per PC, interamente illustrata e animata a mano, di genere noir umoristico, in cui il protagonista è un pennuto e scontroso investigatore privato alle prese con uno scottante “omicidio plurimo vegetale” di cinque piante esotiche. Il gioco, ideato da Footprints Games & Adventires Productions (Pescara), uscirà nella primavera del 2017, le spedizioni in Italia saranno gratuite, la raccolta fondi (15mila euro) servirà a completare lo sviluppo del prodotto, con animazioni più curate, “cutscene” elaborate, doppiaggio in italiano e in inglese.

Draiv, nato nei laboratori dell’Accademia Italiana dei Videogiochi (Roma), è un racing game in 3D, ispirato a classici come Micromachines, Carmageddon e Destruction Derby e ambientato in un’arena multiplayer in stile post-apocalittico. E’ dotato di una modalità sandbox fisica dove tutto è possibile: salti, lancio di oggetti speronati dalle macchine, trappole (con i comandi guida, mira e spara) per un massimo di 8 giocatori. Il crowdfunding di 20mila euro servirà a completate lo sviluppo del videogioco che al momento si trova in nella fase di prototipo funzionante (Pre-Alpha).

Sostieni i Nulla Facenti è il nome della campagna lanciata dai due diciassettenni Francesco Caraglio e Saverio Barnini, entrambi di Pontedera (Pisa), compagni di scuola e di video making e sceneggiature su Facebook. Ora sono impegnati nella realizzazione di una web serie, fatta di pillole che raccontino, in chiave comica, le situazioni buffe e surreali, in cui ogni giorno possono incappare due migliori amici come loro.

Condividi questo articolo