Novità al ritorno tra i banchi

Negli Usa la scuola cambia strumenti didattici con un occhio al risparmio

Scuola: quanto mi costi?

Settembre è il mese della ripresa, anche per le spese scolastiche. In ogni fine estate che si rispetti, studenti e famiglie tornano a fare i conti, oltre che con i classici zainetti, cartelle, diari, anche con i sempre più aggiornati e irrinunciabili iPad, laptop, lavagne digitali, occhiali in 3D che, inevitabilmente, fanno lievitare i costi da sostenere.

Quest'anno però ci sarebbe un modo per risparmiare. Almeno negli Usa

Una soluzione che si chiama crowdfunding. Secondo quanto riporta un articolo pubblicato sul sito della tv statunitense CNBC, sempre più scuole americane si affidano alla raccolta fondi online per l'acquisto di materiale didattico, soprattutto di ultima generazione.

"Il crowdfunding mi permette di sognare in grande"

Dichiara Taylor, insegnante californiano intervistato dalla testata giornalistica. "E' uno strumento efficiente che ci consente di ricevere tutto quello che abbiamo ordinato in un mese al massimo, senza attendere i tempi lunghi della pubblica amministrazione".

"Non avrei mai pensato di poter acquistare per le nostre classi una stampante 3D, eppure con il crowdfunding ci sono riuscito".

Per sapere come ha fatto, continuate a leggere su CNBC

Condividi questo articolo