Dietro le quinte de "L'Equilibrista con la Stella"

J. C. Abraham De Palma racconta i retroscena della storia del circo che salvò gli Ebrei dalla Shoah

16 set 2020
0%

L'importanza di darsi un certo tono

Non capita tutti i giorni di avere l'opportunità di conoscere il dietro le quinte di un'opera, specialmente se questo rivela particolari curiosi, colpi di scena e artisti celebri. Noi di Eppela abbiamo avuto questo privilegio riuscendo a entrare nel vivo del film pluripremiato L'Equilibrista con la Stella

Un lungometraggio che vede protagonisti la vita di due giovani amanti, un circo e le difficoltà per sfuggire alla Guerra e al dramma della Shoah.

Una storia unica che vedrà anche la partecipazione di Angelo Maggi come doppiatore dell'attore protagonista (già voce ufficiale di Iron Man, Tom Hanks e Bruce Willis), il tutto contornato da effetti speciali, scenografie mozzafiato e molto altro. 

Apriamo le tende rosse e sediamoci in compagnia di J. C. Abraham De Palma, produttore del film, che ci svela la magia del suo ultimo lavoro. Buona visione.

Come nasce la The Palma Movie e quali sono i lavori che vuoi ricordare ai nostri lettori?

La The Palma Movie nasce circa neanche un'anno fa ufficialmente e tutti i nostri lavori sono ancora attualmente in corso, "L'equilibrista con la stella", NARCOS ITALIA,e alcuni cortometraggi in corso, tranne il cortometraggio Dear DAD diretto dai registi Alessandro Campagna e Ivan Pascal Sella che è stato girato, montato e ultimato in tempi record, il lavoro ha ottenuto oltre 40 nomination come miglior cortometraggio e ha vinto diversi AWARD in tutto il mondo diventando un prodotto molto apprezzato dai moltissimi spettatori.

Come nasce la storia de L'Equilibrista con la Stella e dove potremo vederlo una volta terminate le riprese?

Il film nasce da un'idea di Valeria Volpe ( la sceneggiatrice e la madre del regista Davide Campagna ) la quale ha voluto descrivere un tema così importante come quello della Shoah ispirandosi alla storia vera del direttore di un circo che salvò gli ebrei durante il periodo delle persecuzioni naziste. Le riprese iniziarono nel 2016 ma poi a causa di insufficienza di Budget si interruppero nel 2018, fino al mio subentro nel 2019, dove in un incontro casuale con il regista decisi di interessarmi sull'argomento, visto che mi è sempre stato molto a cuore, approfondimmo il nostro rapporto riguardo l'argomento e decidemmo insieme di proseguire il lavoro per portarlo a compimento ultimando l'opera, fu così che divenni ufficialmente il Produttore del film.

Abbiamo iniziato a ricercare le varie distribuzioni disposte a divulgare l'opera, ma non siamo ancora in trattative definitive con le stesse e quindi potrebbe risultare prematuro dire dove sarà divulgata l'opera, se sulle piattaforme web come Amazon Prime e Netflix, oppure se su rete televisiva o al cinema, certamente la prima nazionale la proietteremo nei diversi cinema di Torino inizialmente per poi proseguire il cammino a livelli più alti, includendo l'estero

Perchè una campagna di crowdfunding, quali sono i suoi punti di forza?

Con il Crowdfunding come dice Eppela, il futuro si fa in tanti. Ciò significa che grazie alle donazioni necessarie per ultimare l'opera nella sua interezza, ogni sostenitore non regala semplicemente i suoi soldi per un buon proposito o per la riuscita di un progetto interessante, ma ne entra a far parte al 110% diventando parte integrante e fondamentale del progetto stesso, ricevendo in cambio la sua ricompensa, non solo morale, ma anche materiale.

Abraham, anche tu come il cugino di tuo nonno Brian De palma, hai scelto di seguire la strada del cinema, che effetto fa ad avere un avo così importante nella storia del cinema?

Ci racconti qualcosa di lui che tieni come ricordo di famiglia?

Questa domanda me la pongono in tanti! A dire il vero ho sempre saputo di avere un Regista importante come parente, ma  fino all'età di 14 anni non mi resi mai conto completamente  di quanto questo parente di cui ogni tanto in famiglia si parlava, fosse così IMPORTANTE, anche perchè il mio giudizio fino a quell'età riguardo al ruolo del regista non riconosceva una grande importanza a quel ruolo come a quello invece dell'attore. Fu quando vidi per la prima volta Scarface e gli Intoccabili che mi resi conto che dietro ad ogni grande film vi è la mente di un grande regista, e il mio stupore più grande fu proprio quello, sapere che quei grandi film gli aveva diretti un mio parente, da lì iniziò la mia profonda stima  nei suoi confronti fino a volerne seguire i suoi passi diversi anni più in la.

A proposito ne approfitto per fare gli auguri a lui e a mio zio Alessandro che sono entrambi nati lo stesso giorno, l'11 settembre, ma con vent'anni di differenza l'uno dall'altro.

Happy birthday to you both, it is an honor to be your relative!

Whit Love, 

J.C. Abraham De Palma


Articoli correlati

Facciamo un salto tra le notizie più cliccate.