Segui

Inserisci la tua email
per ricevere un reminder.

Bait al Karama Palestinian Cookery School

Bait al Karama Cookery School è la prima scuola di cucina palestinese gestita da donne: un progetto dai forti risvolti sociali, economici e culturali a Nablus.

0
traguardo: € 13000
0
giorni restanti
0
sostenitori

Bait al KARAMA (Casa della Dignità) è il primo centro per donne nel cuore della Città Vecchia di Nablus, Palestina, e intende combinare un'impresa sociale improntata sulla cultura culinaria palestinese con attività di ricerca artistica e storico-culinaria. La gestione a impresa sociale ha come obiettivi la creazione di posti di lavoro per le donne che hanno subito traumi e perdite durante e dopo la seconda Intifada, e la rivalutazione del patrimonio culturale della città a livello nazionale e internazionale.Bait al KARAMA, che è anche il primo convivio Slow Food di Nablus, sta progettando la prima scuola internazionale di cucina Palestinese interamente gestita da donne!

Bait al KARAMA Cookery School

Il progetto della scuola di cucina nasce con l'intento di creare forme di lavoro flessibile per circa 20 donne della Città Vecchia di Nablus e sarà ospitato all'interno della struttura di Bait al KARAMA, una palazzina ottomana nel cuore di Nablus e recentemente ristrutturata dopo la quasi totale distruzione durante la seconda Intifada. La cucina, situata al pian terreno dell'edificio, sarà ristrutturata e arredata secondo la tradizione domestica palestinese pur mantenendo alti standard professionali e di sicurezza.Il progetto nasce dalla constatazione che la cucina Palestinese è scarsamente conosciuta e rappresentata sia nel Medio Oriente che in Occidente pur offrendo una varietà incredibile di piatti e specialità della cucina araba. Nablus, città un tempo al crocevia delle rotte commerciali tra Oriente e Occidente, offre piatti interessanti e prelibati nati dall'incontro di spezie, carni e verdure provenienti da paesi lontani. I dessert, in particolare, rappresentano l'apice di questa tradizione, come la Knafeh, esportata e copiata in tutto il mondo arabo. Il cibo e la tradizione culinaria fanno oggi parte della ricchezza di Nablus e rappresentano un elemento su cui si innesta l'orgoglio cittadino e delle donne in particolare.

Nell'insegnare e trasmettere questo patrimonio ai partecipanti ai corsi, le donne avranno la possibilità di stabilire una relazione paritaria con i visitatori stranieri. La scuola contribuirà alla costruzione e alla diffusione di un'immagine positiva di Nablus come città ricca di cultura, storia e tradizione, al di là dello stereotipo classico del conflitto Israelo-Palestinese.La scuola di cucina utilizzerà prodotti locali e sarà un luogo di riferimento per i piccoli produttori della zona. I corsi e i workshop infatti prevederanno anche visite a coltivatori, allevatori e aziende con l'obiettivo di avvicinare gli stranieri alle realtà rurali e produttive della città e permettere a queste di confrontarsi con professionisti e appassionati del settore a livello internazionale. Le donne che parteciperanno al progetto affronteranno un periodo di formazione professionale che prevede corsi e laboratori di storia della cucina Palestinese, inglese, igiene e sicurezza, marketing etc...

I soldi che raccoglieremo tramite Eppela saranno interamente destinati allo sviluppo del progetto della scuola, all'acquisto di arredi e utensili da cucina, al programma di training professionale per le donne e alla promozione dei corsi per stranieri che vogliamo iniziare nella primavera 2012. Il progetto Bait al Karama non appartiene a nessuna ONG internazionale ma è reso possibile grazie al lavoro e alla motivazione dell'associazione locale Nablus Old City Charity Society e dalle donne della città vecchia.

Ogni donazione fatta su Eppela sarà per noi preziosa e fondamentale e per ringraziarvi abbiamo pensato a delle ricompense che vi permetteranno di condividere con noi alcuni gusti e sapori della cucina palestinese. Lo Zatar è la spezia d'oro della cucina palestinese e racchiude tutti i profumi del mediterraneo. Si mangia con olio e pane ed è ottima come aperitivo o stuzzichino. La Sumac invece è una spezia rossa dal sapore più forte che accompagna piatti di carne e verdura ma dà il meglio di sè nello Shashuka, un piatto vegetariano fatto con pomodori, peperoni, cipolle e uova.Per i più esperti in cucina abbiamo pensato ad un dono semplice ma significativo, una forma per fare i dolci Mamoul, dei pasticcini fatti di semola e ripieni di pasta di datteri (ovviamente vi manderemo anche la ricetta!).

Tutto questo (e molto di più) in attesa che veniate a trovarci a Nablus dove potrete frequentare uno dei nostri corsi e assaporare il meglio della cucina nablusina e palestinese preparato dalle sapienti mani delle donne della città vecchia!

Vi aspettiamo.

Links:
http://baitalkarama.wordpress.com/ http://www.facebook.com/profile.php?id=100002480567741 http://www.mondorosashokking.com/MRworking/Cristina-Bottigella-ci-racconta-del-primo-centro-per-donne-in-Palestina/ http://articles.cnn.com/2011-06-27/travel/nablus.cookery.school_1_nablus-west-bank-slow-food-movement?_s=PM:TRAVEL

Aggiornamenti

  • 06/12/2011

    10 Dicembre - Terra Madre Day

    Our terra madre day, “mawa´d”, will be dedicated to the women that are part of the Bait al Karama women’s centre.

    The day will start with a workshop on nutritional aspects of the Palestinian traditional food, led by local experts in the field of nutrition. Our aim is to transfer the knowhow, both in theory and practice, on the beneficial aspects of the local food tradition and correct the unhealthy habits of quantity and quality in order to deliver a better understanding of self-management in the domestic sphere.

    The celebration will continue with a collective cooking session in our kitchen and a social moment in the afternoon where we will collect food related stories from the women as part of our narrative archive.

  • 13/12/2011

    Abbiamo finito il pavimento!

    Guarda che belle le piastrelle den nostro nuovo pavimento... Le abbiamo commissionate ad un produttore locale e riproducono un antico disegno tipico delle dimore palestinesi.

    Con i soldi che raccoglieremo con eppela continueremo i lavori di ristrutturazione e preparazione della cusina per la nostra scuola!

  • 08/03/2012

    Diario dalla Palestina

    Ho appena pubblicato sul mio blog un breve racconto dal mio ultimo viaggio di lavoro a Nablus.

    http://www.2009callingatlondon.blogspot.com/

    Grazie!

Ricompense

  • € 10 o più

    Email di ringraziamento con una ricetta Bait al Karama e aggiornamento sul progetto con foto 

    4 Sostenitori

  • € 30 o più

    E-mail di ringraziamento con una ricetta Bait al Karama e aggiornamento sul progetto con foto + 1 sacchetto di Zatar e 1 sacchetto di Sumac, spezie tipiche palestinesi.

    2 Sostenitori

  • € 50 o più

    E-mail di ringraziamento con una ricetta Bait al Karama e aggiornamento sul progetto con foto + 1 sacchetto di Zatar e 1 sacchetto di Sumac, spezie tipiche palestinesi + 2 borse in tela con il logo Bait al Karama.

    3 Sostenitori

  • € 100 o più

    E-mail di ringraziamento con una ricetta Bait al Karama e aggiornamento sul progetto con foto + 1 sacchetto di Zatar e 1 sacchetto di Sumac, spezie tipiche palestinesi + 2 forme per fare i dolci Mammoul (e la ricetta!) + 2 borse in tela con logo Bait al Karama.

    2 Sostenitori

  • € 500 o più

    E-mail di ringraziamento con una ricetta Bait al Karama e aggiornamento sul progetto con foto + 5 sacchetti di Zatar e 5 sacchetti di Sumac, spezie tipiche palestinesi + 4 forme per fare i dolci Mammoul + 3 borse in tela con logo Bait al Karama + una cena palestinese a Londra o a Nablus! (viaggio escluso)

    1 Sostenitori

  • € 1000 o più

    Sei uno Sponsor! Per tutto il 2012 manterremo il logo della tua azienda su sito e materiale promozionale in cui sarà prevista la presenza di sostenitori e sponsor. Sarete ringraziati e citati in ogni evento che organizzeremo con la dicitura "Con il contributo di...". Riceverete un pacco con prodotti da utilizzare come regalo o per promuovere la nostra collaborazione. Contattateci, potrebbe essere l'inizio di una collaborazione! (ricompensa sottoposta a verifica di requisiti di carattere etico).

    0 Sostenitori

comments powered by Disqus