Segui

Inserisci la tua email
per ricevere un reminder.

Giocare la musica - il nuovo progetto di Divertimento Ensemble

A Milano un laboratorio che coinvolge bambini dagli 8 ai 12 anni nella pratica musicale contemporanea. Non è richiesta preparazione musicale. Concerto finale.

0
traguardo: € 10000
0
giorni restanti
0
sostenitori

- A chi ritiene che l’esercizio della creatività aiuti la crescita culturale e spirituale

- A chi desidera che i bambini non vivano la cultura solo come un’esperienza passiva, ma come un “gioco” in cui essere protagonisti

- A chi è convinto che l’arte svolga una funzione di fondamentale importanza nella società, che aiuti a promuovere democrazia e responsabilità, creare innovazione, favorire lo sviluppo

Divertimento Ensemble chiede un contributo economico per la realizzazione del laboratorio Giocare la musica e ringrazia fin da ora quanti, credendo negli stessi valori, vorranno “compiere l’impresa” insieme a lui.

Cosa vogliamo fare

Nel 2012, a Milano, Divertimento Ensemble inaugurerà un laboratorio di pratica musicale contemporanea per bambini dagli 8 ai 12 anni. Il laboratorio sarà condotto da un’equipe di musicisti e didatti, specializzati nel lavoro con i bambini, con la partecipazione diretta dei musicisti dell’ensemble e in collaborazione con scuole musicali milanesi e con associazioni che si occupano di bambini non vedenti e autistici, essendo Giocare la musica aperto anche a loro.

Non è richiesta alcuna preparazione musicale. Il laboratorio si prefigge di far vivere ai piccoli partecipanti un’esperienza non solo artistica, ma anche umana e sociale: facendo ascoltare e conoscere i nuovi linguaggi musicali, offrendo un contatto diretto con la pratica musicale contemporanea, sollecitando la creatività e l’espressione individuale e promuovendo lo sviluppo di competenze sociali (disciplina, rispetto dei ruoli, motivazione all’apprendimento, capacità di concentrazione). Giocare la musica avrà una durata di quattro mesi (febbraio-maggio), con appuntamenti settimanali.

Tra i partecipanti al laboratorio saranno individuati 15-20 bambini che abbiano desiderio  di essere coinvolti nella programmazione artistica dell’ensemble: ogni anno, infatti, Divertimento Ensemble commissionerà a due giovani ma affermati compositori italiani o europei due nuove composizioni per ensemble e voci di bambini. i due compositori scelti per il 2012, che già stanno scrivendo le loro opere, sono Federico Gardella e Daniele Ghisi. Le opere saranno eseguite alla Palazzina Liberty di Milano l’11 giugno 2012, nell’ambito della stagione concertistica “Rondò”, e verranno poi replicate in altri concerti in Italia e in Europa. I piccoli cantori, quindi, si esibiranno pubblicamente con i musicisti professionisti di Divertimento Ensemble.

Giocare la musica punta al coinvolgimento del maggior numero possibile di bambini, ma per dare la possibilità di ampliare e approfondire l’esperienza, ai bambini che ne faranno richiesta sarà consentito partecipare al laboratorio anche per più anni consecutivi.

Tra gli obiettivi del progetto: sollecitare, nei bambini partecipanti al laboratorio, esperienze sia di tipo “corale” (apprendimento, disciplina, socializzazione) sia di tipo “creativo” (improvvisazione, imitazione); creare un repertorio che, prevedendo bambini come interpreti, possa essere particolarmente adatto anche a un pubblico di bambini;  offrire alla creatività dei compositori la possibilità di confrontarsi con l’immediatezza espressiva delle voci infantili.

Chi siamo

Fondato nel 1977 da alcuni solisti di fama internazionale e da alcune fra le prime parti delle due più importanti orchestre milanesi e sotto la direzione di Sandro Gorli, il Divertimento Ensemble si è rapidamente affermato in Italia e all'estero realizzando fino ad oggi più di 1000 concerti e 10 CD. Oltre ottanta compositori hanno dedicato nuove composizioni all'ensemble: questi e numerosi altri hanno contribuito a creare per il complesso un repertorio cameristico fra i più rappresentativi della nuova musica, non solo italiana. Nel 1978, secondo anno di attività, è entrato nei prestigiosi cartelloni della Società del Quartetto di Milano e del Festival milanese Musica nel Nostro Tempo. Nel 1981 ha debuttato al Teatro alla Scala di Milano con l'opera Il Sosia di Flavio Testi e con un concerto monografico dedicato ad Aldo Clementi. E’ tornato nel cartellone del Teatro alla Scala nel 1996, 1997 e 1998, con un concerto dedicato a Frank Zappa. Presente nei maggiori festival di musica contemporanea in Europa, è stato invitato dalla Biennale di Venezia 11 volte tra il 1979 e il 2008. Ha effettuato concerti in Francia, Spagna, Portogallo, Svizzera, Germania, Austria, Belgio, Olanda, Inghilterra, Croazia, Slovenia, Polonia, Messico, Stati Uniti, Argentina, Giappone e Russia, oltre che nelle più importanti città italiane. Fra le sue incisioni: l'opera Solo di Sandro Gorli (Ricordi); tre CD dedicati a Bruno Maderna: Satyricon (Salabert-Harmonia Mundi), Don Perlimplin (Stradivarius), Venetian Journal, Juilliard Serenade, Vier Briefe, Konzert für Oboe und Kammerensemble (Stradivarius); quattro CD monografici dedicati a Giulio Castagnoli, Alessandro Solbiati e Franco Donatoni e Matteo Franceschini (Stradivarius). Un CD con musiche di Stefano Gervasoni uscirà nei prossimi mesi, sempre per l’etichetta Stradivarius. Da alcuni anni affianca all’attività concertistica un forte impegno in campo didattico, collaborando al Corso di Direzione d’Orchestra per la musica dal Novecento ad oggi, tenuto da Sandro Gorli. Nel 2009 ha dato vita agli Incontri Internazionali per giovani compositori “Franco Donatoni”, che comprendono concerti e prime esecuzioni di partiture commissionate a tre giovani compositori selezionati attraverso un concorso internazionale.

Nel 2010 ha ricevuto una menzione al GrandesignEtico International Award per la sua attività in favore dei giovani musicisti.

Come saranno investite le risorse raccolte

1. nella creazione dell’equipe di musicisti, musicologi e didatti che condurranno il progetto;

2. nella partecipazione al laboratorio dei musicisti di Divertimento Ensemble;

3. nella commissione a due compositori di due nuove composizioni

4. nelle prove di preparazione al concerto del gruppo di piccoli cantori selezionati all’interno del laboratorio

5. nel concerto pubblico della stagione “Rondò”

Altre informazioni

Il progetto Giocare la musica è parte di Ulysses, un vasto network europeo che ha come obiettivo il sostegno della creatività musicale contemporanea e che è stato presentato nell’ottobre 2011 all’Unione Europea; il network coinvolge alcune fra le più importanti istituzioni europee che si occupano di musica contemporanea (capofila del progetto è l’IRCAM di Parigi, fondato da Pierre Boulez);  Divertimento Ensemble è il solo ensemble italiano entrato nel network come partner.

Links:
http://www.divertimentoensemble.org http://www.youtube.com/user/divertimentoensemble Intervista a S. Gorli, direttore di Divertimento Ensemble: http://italia.allaboutjazz.com/php/article.php?id=6432 http://www.sandrogorli.it http://www.danieleghisi.com http://www.federicogardella.it http://www.esz.it/aut/ita/alessandro_solbiati/index.htm http://www.guidovilla.it

Aggiornamenti

  • 16/12/2011

    regala musica!

    Dal 16 dicembre al 6 gennaio la ricompensa per ogni donazione può diventare un regalo natalizio.

    Subito dopo aver effettuato la donazione riceverai una mail nella quale ti verrà chiesto se intendi tenere per te o regalare la ricompensa collegata al versamento. Noi provvederemo ad inviare il regalo all'indirizzo mail e postale che ci avrai indicato segnalando il tuo nome come mittente del regalo.

Ricompense

  • € 20 o più

    Il tuo nome sui programmi dei concerti cui parteciperà il coro di bambini e nello spazio che il sito di Divertimento Ensemble dedicherà al progetto + l’ ingresso gratuito al concerto con i bambini per due persone

    2 Sostenitori

  • € 100 o più

    Quanto detto sopra + cd del concerto con i bambini + Amico di Rondò (nome come sostenitore della stagione concertistica di Rondò su tutti i materiali a stampa e sul sito) + chiavetta usb con una panoramica della musica del ‘900 (registrazione di 60 composizioni) e interventi esplicativi realizzati dal compositore Alessandro Solbiati

    1 Sostenitori

  • € 300 o più

    Quanto detto sopra + 5 cd a scelta del catalogo Stradivarius

    1 Sostenitori

  • € 500 o più

    Quanto detto sopra + due abbonamenti gratuiti a tutti i concerti della rassegna Rondò + una pagina manoscritta con dedica di uno dei due compositori coinvolti nel progetto (Daniele Ghisi e Federico Gardella)

    0 Sostenitori

  • € 1000 o più

    Quanto detto sopra + un’opera del pittore Guido Villa

    0 Sostenitori

comments powered by Disqus